Il portale della Psicologia Umbra

Una comunità professionale al servizio della comunità regionale

NEWS

L’Ordine degli Psicologi della Regione Umbria fornisce, a titolo gratuito, a ciascun iscritto all’Albo una casella personale di posta elettronica certificata.

La procedura di richiesta e attivazione della PEC, a disposizione degli iscritti, è ora completamente online, non è quindi più necessario stampare/compilare/inviare moduli cartacei, è sufficiente seguire le istruzioni contenute nella sezione dedicata, contenuta nell'area riservata del sito www.psy.it .

Qualora siate ancora registrati all’area riservata agli iscritti, dovrete collegarvi al sito www.psy.it e cliccare sul link nel menù di destra denominato “Area Riservata” poi su “Registrazione Psicologi”, inserire i dati richiesti (cognome, nome, data iscrizione all’ordine, indirizzo e-mail e C.F.) e seguire i passaggi successivi indicati dal programma. Al termine di questa procedura riceverete nella casella di posta elettronica, usata in fase di registrazione, una password provvisoria. Una volta ricevuta la password provvisoria entrare nell’ “Area Riservata”, cliccare su Login, inserire il proprio indirizzo e-mail e la password provvisoria ed effettuare contestualmente il cambio password, la nuova password dovrà essere di almeno 8 caratteri, e cliccare su “login con cambio password. Al termine della procedura per accedere ai servizi basta entrare nell’ “Area Riservata”, cliccare su Login e inserire il proprio indirizzo e-mail e la nuova password scelta.

Qualora siate già registrati nell’area riservata del sito www.psy.it e non ricordiate la password per accedere, potrete richiedere l’assegnazione di una nuova password tramite il link di seguito riportato, indicando l’indirizzo e-mail utilizzato in fase di registrazione: https://areariservata.psy.it/cgi-bin/areariservata/arlogin.cgi

Al termine di questa procedura riceverete nella casella di posta elettronica, usata in fase di registrazione, una password provvisoria. Una volta ricevuta la password provvisoria entrare nell’ “Area Riservata”, cliccare su Login, inserire il proprio indirizzo e-mail e la password provvisoria ed effettuare contestualmente il cambio password, la nuova password dovrà essere di almeno 8 caratteri, e cliccare su “login con cambio password. Al termine della procedura per accedere ai servizi basta entrare nell’ “Area Riservata”, cliccare su Login e inserire il proprio indirizzo e-mail e la nuova password scelta.

Qualora abbiate già attivato una casella PEC e non ricordiate la password potrete richiedere l’assegnazione di una nuova password tramite il link di seguito riportato:

https://gestionemail.pec.it/reset_password/index

Con la procedura di reset password il sistema invierà un link alla email di riferimento per il reset password, che è l’indirizzo mail utilizzato per registrarsi all'area riservata del sito www.psy.it.

Potrete consultare la vostra casella PEC tramite il link di seguito riportato:

https://webmail.pec.it/index.html

Per gli iscritti che hanno attivato, o attiveranno, una casella PEC indipendentemente dal sistema predisposto dal CNOP, resta l’obbligo di comunicazione dell’indirizzo PEC al Consiglio dell’Ordine.

Il Gruppo Faffa & Partner da oltre un ventennio svolge attività di consulenza direzionale/strategica nelle aree del Management Aziendale, nelle aree del restructuring e reengineering aziendale, nello sviluppo del business e della finanza.

In particolare, il solido background e l'approfondita conoscenza del mercato, permettono ai nostri consulenti di essere leader nel settore Automotive.

Siamo alla ricerca di Psicologi con esperienza per supportare il nostro staff nelle attività di recruiting, selezione e assessment per personale di concessionaria presso aziende dislocate nel territorio nazionale.

Si richiede il possesso di capacità comunicative, di analisi e di sintesi, oltre a capacità organizzative e di gestione del tempo.

Requisiti principali:

– Laurea in Psicologia

– Iscrizione all'Albo

– Capacità relazionale

– Predisposizione al lavoro in team

– Esperienza pregressa

– Disponibilità a frequenti trasferte nel territorio nazionale

– Buona conoscenza del pacchetto Office, Internet Explorer e Outlook

I candidati dovranno inviare dettagliato C.V. in formato Word o PDF con l’esplicito consenso al trattamento dei dati personali (artt. 7 e 13 D.lgs. 196/03) all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Si prega di inviare il C.V. solo se strettamente pertinente al profilo ricercato.

Le ricerche sono chiaramente rivolte ai candidati dell’uno e dell’altro sesso (L.903/77 e L.125/91).

Svolgiamo il processo di selezione con grande passione e qualità dei risultati: è per questo motivo che per i candidati che trascorsi 30 giorni non riceveranno risposta, la ricerca si intenderà chiusa.

Il Presidente, il Consiglio e la Segreteria

Augurano a tutti Voi ed alle Vostre Famiglie Buone Feste!

Si comunica che l'Ordine resterà chiuso dal 27 dicembre 2016 al 5 gennaio 2017 compresi. Tutte le istanze pervenute nel periodo di chiusura saranno prese in carico a partire dal giorno 09 gennaio 2017.

 

Lunedì 9 gennaio ore 17.00 a PERUGIA (sede Ordine) e Giovedì 12 gennaio ore 18.00 a TERNI (Bibliomediateca - Piazza Repubblica) incontro con gli Iscritti sulla gestione del sistema Tessera Sanitaria, Bilancio di previsione e programmi attività 2017.

Sarà presente anche la consulente fiscale dell'Ordine Dott.ssa Flavia Ricci.

Gentili Colleghe e Colleghi

Vi comunichiamo l’apertura del Corso FAD ECM che l’Ordine ha riservato esclusivamente ai propri Iscritti a conclusione del triennio formativo 2014-2016.

Il corso si svolge interamente on line ed è diviso in tre moduli: Psicodiagnostica, Deontologia e DSA, al termine dei quali è prevista la compilazione di un unico questionario ECM con domande riguardanti ciascuno dei tre moduli.

Il limite massimo di ripetizioni dell’esame ECM è di 5 possibilità.

Il corso è gratuito e garantisce l’ottenimento di 50 crediti ECM. Ulteriori informazioni sul corso sono reperibili sul Ns sito internet istituzionale www.ordinepsicologiumbria.it

Il corso deve essere terminato entro il 31-12-2016 ovvero entro il termine del triennio formativo.

N.B. La Commissione Nazionale per la Formazione Continua, con Delibera del 07/07/2016, ha dato la possibilità di acquisire, per singolo anno, i crediti in maniera flessibile. In concreto questo significa che chi in ipotesi si trovasse ancora oggi con ZERO crediti nel triennio, o comunque con un numero inferiore rispetto ai crediti previsti, potrà soddisfare validamente l'obbligo formativo dell'intero triennio acquisendo 150 crediti negli ultimi mesi del 2016.

ISCRIZIONI

Per iscriversi al corso FAD ed essere abilitati all’utilizzo della piattaforma on line di erogazione del corso di formazione occorre compilare il Modulo on line di raccolta dati utenti accedendo al link:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfAflfDGrLJXYNuJw7DHNKx4u7yAkNXgvC56fi3zJVHs5OFSg/viewform?c=0&w=1

PRESENTAZIONE CORSO FAD

1. MODULO - PSICODIAGNOSTICA E PSICOPATOLOGIA (Dr.ssa Silvia di Giuseppe, psicologa psicoterapeuta)

Il modulo propone di presentare una modalità standard di valutazione psicodiagnostica in età evolutiva, entrando nei dettagli di specifici aspetti formali, relazionali, deontologici. Illustra una lunga serie di test di area diversa, ad esclusione dei test proiettivi. Vengono mostrati in dettaglio molti questionari, per dar modo di valutare i contenuti proposti, aspetto interessante per i colleghi psicologi, poiché in genere non si ha modo di visionare il materiale che si vorrebbe acquistare. Vengono inoltre presentati questionari scaricabili dal web. Viene infine presentata una parte di approfondimento nella psicopatologia dell’età evolutiva della prima infanzia (0-3aa), poiché queste problematiche difficilmente pervengono all’attenzione dello psicologico libero professionista, quindi non ricevono una diagnosi precoce e sottendono invece i disturbi dell’età evolutiva successiva più rilevanti, che spingeranno la ricerca di una diagnosi e trattamento psicologico.

Obiettivi formativi

· Presentare agli allievi del Modulo il processo psicodiagnostico nelle sue varie fasi illustrando i dettagli e offrendo indicazioni operative;

· Presentare una panoramica di materiale psicodiagnostico destinato a diversi obiettivi diagnostici, mostrandolo spesso direttamente per poterne valutare al meglio l'utilità clinica.

· Riflettere sui limiti della valutazione psicodiagnostica.

· Valutare gli aspetti deontologici nella valutazione psicodiagnostica del minore.

· Fornire approfondimento teorico di alcuni disturbi della psicopatologia dell'età evolutiva.

2. MODULO - DEONTOLOGIA PROFESIONALE (Dr.ssa Annalisa Sgalla, psicologa psicoterapeuta)

“Honeste vivere, alterum non laedere, suum cuique tribuere”. Prima della promulgazione del Codice Deontologico, per gli psicologi italiani era sufficiente ispirarsi ai tre fondamentali precetti del diritto romano per orientare eticamente la condotta professionale. Ma dall’emanazione del Codice Deontologico tutto ciò non è più sufficiente, alcune delle norme in esso contenute sono a carattere generale, ma molte altre sono ben più specifiche e dettagliate. Oggi Il Codice Deontologico degli psicologi Italiani, a meno di 40 anni dalla sua promulgazione è già stato modificato due volte attraverso lo strumento del referendum, segno che le norme ivi contenute non sono assolute, ma si ispirano ai costumi e ai valori della società di cui sono emanazione e cambiano con essa. La conoscenza e il rispetto delle norme del codice sono fondamentali per una serie di ragioni, in primis con queste si rafforza l’identità professionale in quanto frutto del comune sentire della comunità dei professionisti che in esso si riconoscono, inoltre si stimola l’attenzione e la riflessione sull’etica dell’agire psicologico, controbilanciando la tendenza in atto a spingere la formazione sempre più sul versante tecnico. E’ indubbio infatti che nelle “professioni di aiuto” per essere buoni professionisti non bastano le qualità tecniche, servono anche le qualità morali. In ultimo, aspetto non irrilevante, conoscere il Codice permette di evitare di incappare in esposti, procedimenti disciplinari, sanzioni da parte dell’Ordine Professionale della regione dove si svolge l’attività, che possono andare dall’avvertimento alla radiazione.

Obiettivi formativi

Il modulo, partendo da un breve excursus sulla storia e le modifiche del Codice Deontologico, passa in rassegna le norme commentandole anche alla luce delle più recenti sentenze giuridiche. Contiene inoltre suggerimenti e indicazioni concrete, sintetizzate in un utile vademecum che individua i 12 comportamenti fondamentali per il rispetto del Codice. Viene descritto il Procedimento Disciplinare e le sanzioni in caso di accertamento di infrazione. In appendice una ricca modulistica per le questioni burocratico/amministrative della professione.

3. MODULO"DSA: ASPETTI CLINICI, INTERVENTI NEURO-PSICOLOGICI E PROFILI NORMATIVI" (Dr. Alessandro Suardi, psicologo psicoterapeuta)

Il modulo è rivolto a psicologi senza formazione specifica in merito e si pone l'obiettivo di favorire l'acquisizione di competenze di base riguardo la clinica dei Disturbi Specifici di Apprendimento in merito agli aspetti diagnostici, abilitativo/riabilitativi e legislativi nella cornice della Neuropsicologia clinica e dello sviluppo.

Obiettivi formativi

- Offrire una panoramica riguardo la clinica dei DSA ed acquisire conoscenze in merito a: basi genetiche, fattori di rischio, fattori di protezione, matrici neuropsicologiche, esordio, manifestazione clinica e fattori di mantenimento, definizione clinica di Dislessia, Disgrafia, Disortografia, Discalculia.

- Offrire una panoramica dei criteri diagnostici ed acquisire conoscenze in merito a: parametri diagnostici, criteri di inclusione, criteri di esclusione, test e strumenti diagnostici, linee guida per la diagnosi di DSA.

- Offrire una panoramica degli interventi didattici e abilitativo-riabilitativi ed acquisire conoscenze in merito a: strumenti compensativi e dispensativi, dsa e nuove tecnologie, dsa e didattica, dsa interventi a scuola, dsa e riabilitazione neuro-cognitiva.

- Offrire una panoramica degli interventi preventivi ed acquisire conoscenze in merito a: dsa e prevenzione nella scuola dell’infanzia, prevenzione alla scuola primaria, prevenzione pediatrica, gli screening scolastici per l’individuazione precoce.

Per informazioni e assistenza tecnica utilizzare esclusivamente il seguente recapito: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il Piano Nazionale della Cronicità, recentemente approvato a livello nazionale, prevede un ruolo significativo per gli Psicologi nell'assistenza integrata alle persone con patologie croniche (diabete, cardiovascolari, oncologiche, respiratorie, ecc.). Già oggi molti Colleghi, nel pubblico e nel privato, lavorano in questo campo. Il convegno presenta le buone prassi a livello nazionale, il panorama delle esperienze umbre, le reti di colleghi che l'Ordine sta costruendo per valorizzare e sviluppare la ns presenza nel campo. Previsto il confronto con le istituzioni, le altre professioni e le associazioni di malati.

Data: 02 Dicembre 2016

Sede: Sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni, Piazza Italia 11, PERUGIA

Destinatari: Tutte le figure sanitarie professionali

Numero posti ECM: 90

Numero crediti ECM: 8

Modalità di iscrizione: Inviare una mail con i propri dati, specificando la professione, all’indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La partecipazione al convegno è gratuita previa iscrizione. Le iscrizioni saranno accolte sino ad esaurimento dei posti disponibili.

PROGRAMMA

MODALITA' DI ESERCIZIO DEL DIRITTO DI OPPOSIZIONE ALLA TRASMISSIONE TELEMATICA DEI DATI (decreto Mef del 16/09/2016).

Come è oramai noto i professionisti esercenti attività sanitaria, tra i quali gli psicologi iscritti all'Albo, sono obbligati ad inviare telematicamente al Sistema Tessera Sanitaria i dati sanitari dei propri clienti. Lo debbono fare per la prima volta dall'entrata in vigore della normativa entro il 31.01.2017, relativamente ai dati della annualità 2016, e poi successivamente ogni anno.

I dati così inviati vengono utilizzati dall'Agenzia delle Entrate per essere inseriti nella dichiarazione dei redditi precompilata, tra gli oneri detraibili, che ogni anno la stessa rende disponibile per ciascun contribuente.

E' previsto però dalla normativa che ciascun soggetto possa esercitare l'opposizione per non rendere disponibili all'Agenzia delle Entrate i dati sulle proprie spese sanitarie, e, quindi, per non farle inserire nella dichiarazione precompilata.

Rimane impregiudicata la possibilità per ciascun soggetto di inserire autonomamente tra gli oneri detraibili della dichiarazione dei redditi tutte le spese sanitarie in proprio possesso, comprese quelle per le quali è stata esercitata opposizione.

Ma come può essere esercitata l'opposizione?

I MODALITA' DI ESERCIZIO DEL DIRITTO DI OPPOSIZIONE: SUCCESSIVAMENTE ALL'EROGAZIONE DELLA PRESTAZIONE

Una prima modalità di esercizio del diritto di opposizione prevede che il soggetto interessato possa in ogni momento, successivamente all'erogazione della prestazione, e comunque entro il mese di febbraio di ogni anno per le spese sanitarie sostenute nell'anno precedente, esercitare la propria opposizione accedendo al portale del STS con la propria tessera sanitaria o tramite le credenziali fisconline rilasciate dall'Agenzia delle Entrate. Qui può consultare l'elenco delle spese sanitarie e selezionare quelle che non intende rendere disponibili per le finalità sopra menzionale. Per l'anno 2016, in alternativa, può anche, entro il 31.01.2017, presentare un apposito modello all'Agenzia delle Entrate richiedendo la cancellazione dei dati sanitari in possesso della stessa.

II MODALITA' DI ESERCIZIO DEL DIRITTO DI OPPOSIZIONE: AL MOMENTO DELL'EROGAZIONE DELLA PRESTAZIONE

Una seconda modalità di esercizio del diritto di opposizione, che è quella che in questa sede più ci riguarda, è quella che consente al soggetto interessato (cliente/paziente) di chiedere al professionista

al momento dell'erogazione della prestazione sanitaria l'annotazione della propria apposizione sul documento fiscale rilasciato. Così facendo il professionista dovrà escludere i dati sanitari contenuti in tale ricevuta sanitaria/fattura da quelli da inviare telematicamente al STS ogni anno. Rimane in ogni caso impregiudicata la possibilità per i soggetti interessati di esercitare l' opposizione secondo la prima modalità indicata qualora non abbiano chiesto al professionista l'annotazione.

Contenuto annotazione

Se in occasione di ciascuna prestazione sanitaria il soggetto interessato (contribuente/paziente) manifesta la volontà di esercitare la propria opposizione, nella ricevuta sanitaria/fattura deve essere riportata una specifica annotazione come può essere ad esempio la seguente (anche tramite timbro): "I dati del presente documento non sono trasmessi al Sistema Tessera Sanitaria ai fini della predisposizione del mod. 730/Unico precompilato per opposizione del cliente ex D.M. 31.7.2015 e art. 7, D. Lgs. N. 196/2003". Si rammenta che l'annotazione deve essere apposta sia nel documento fiscale consegnato al cliente sia nella copia che rimane in possesso del professionista. Ciò anche al fine di poter correttamente effettuare l'invio telematico dei dati escludendo quelli delle ricevute sulla quali è stata apposta annotazione.

Informativa per i clienti

Potrebbe altresì essere utile rendere nota al proprio cliente la possibilità di opporsi alla messa a disposizione dell'Agenzia delle Entrate (tramite il STS) delle spese sanitarie sostenute. A tal fine potrebbe essere predisposta un'informativa (che può essere anche affissa presso lo studio) secondo il seguente tenore:

"OPPOSIZIONE ALLA TRASMISSIONE DEI DATI DELLE SPESE SANITARIE PER IL MOD. 730 / UNICO PRECOMPILATO DA PARTE DLE PAZIENTE

Il Decreto del Mef del 1/9/2016 ha introdotto l'obbligo per gli PSICOLOGI di inviare al Sistema Tessera Sanitaria (STS) i dati delle spese sanitarie sostenute dai pazienti. Tali dati saranno trasmessi dal STS all'Agenzia delle Entrate per l'elaborazione del mod. 730 / Unico precompilato.

Ai sensi di quanto stabilito dal D.M. 31/7/2015 e dalla normativa sulla privacy, il paziente può esercitare l'opposizione all'invio dei dati, prima dell'emissione della fattura, tramite esplicita richiesta verbale da annotare in fattura.

Qualora il paziente non si opponga, i dati sanitari confluiranno nel mod. 730 / Unico precompilato e risulteranno accessibili anche ai soggetti ai quali il paziente è fiscalmente a carico".

Decorrenza possibilità di annotazione del diritto di opposizione

La possibilità di annotare la propria apposizione al momento dell'erogazione della prestazione può essere esercitata dal cliente/paziente soltanto per le spese sostenute a partire dal 14/11/2016 (60° giorno successivo alla data di pullbicazione del provvedimento dell'Agenzia delle Entrate del 15/9/2016).

Questo significa che il professionista psicologo sarà tenuto ad inviare telematicamente al STS tutti i dati sanitari delle ricevute emesse fino al 13/11/2016 senza possibilità di consultare il cliente; quest'ultimo per tali spese potrà esercitare solamente la I modalità del diritto di opposizione, ovvero attraverso il STS o l'Agenzia delle Entrate. Per le ricevute emesse a partire dalla data del 14/11/2016 dovrà invece tenere conto delle opposizioni annotate e quindi escludere queste ultime dall'invio telematico.

 

RICHIESTA CREDENZIALI PER LA TRASMISSIONE DEI DATI SANITARI

Si comunica che è stato attivato il servizio per richiedere le credenziali di accesso al STS da parte degli psicologi iscritti all'Albo obbligati alla trasmissione dei dati sanitari.

Il link che indirizza alla pagina del sito è il seguente:

http://sistemats1.sanita.finanze.it/wps/content/Portale_Tessera_Sanitaria/STS_Sanita/Home/Sistema+TS+informa/730+-+Spese+Sanitarie/Registrazione+Accreditamento+al+Sistema+TS/

I dati che è necessario fornire per l'ottenimento delle credenziali sono i seguenti:

- codice fiscale;

- partita Iva

- numero e data di scadenza della propria tessera sanitaria;

- pec;

- numero e data di iscrizione all'Albo professionale.

Una volta ottenute le credenziali, con una successiva richiesta, possono essere comunicati dal professionista interessato i dati del soggetto che si vuole eventualmente delegare (es. commercialista o consulente) all'invio telematico dei dati sanitari.

CIRCOLARE