CONSULTA DEI GIOVANI PSICOLGI

Il Consiglio dell’Ordine degli Psicologi della Regione Umbria nella delibera n.22 del 27 gennaio 2014 ha istituito la Consulta dei Giovani Psicologi.

La Consulta dei Giovani Psicologi è stata istituita al fine di favorire il coinvolgimento attivo e responsabile dei Colleghi di più recente iscrizione nella vita e nelle attività dell’Ordine, inteso quale ” comunità professionale “  degli Psicologi.

Art. 1
Denominazione e scopo

1. E’ istituita la Consulta dei Giovani Psicologi al fine di favorire il coinvolgimento attivo e responsabile dei Colleghi di più recente iscrizione nella vita e nelle attività dell’Ordine, inteso quale “comunità professionale” degli Psicologi.

Art. 2
Sede

1. La sede della Consulta è presso la sede dell’Ordine degli Psicologi dell’Umbria. La stessa può riunirsi anche in altre località della Regione al fine di favorire la partecipazione dei componenti.

Art. 3
Funzioni

1. La Consulta rappresenta un momento consultivo del Consiglio Regionale degli Psicologi dell’Umbria, fornisce suggerimenti, proposte e pareri al Consiglio e collabora con le sue diverse articolazioni (Ufficio di Presidenza, Commissioni, Gruppi di Lavoro), al fine di favorire:

a) l’attuazione dei programmi dell’Ordine,

b) una più adeguata attenzione alle problematiche dei professionisti di più recente iscrizione,

c) l’adozione di politiche e l’implementazione di attività volte a favorire un più attivo coinvolgimento dei giovani Psicologi ai temi della Categoria,

d) lo sviluppo e l’inserimento professionale.

Art. 4
Composizione e articolazione interna

1. La Consulta è composta da venticinque iscritti all’Ordine che abbiano non più di dieci anni di anzianità di iscrizione alla data di elezione della stessa, nonché siano in possesso dei requisiti necessari per essere candidati alle elezioni ordinistiche.

2. E’ convocata e presieduta dal Presidente dell’Ordine o suo delegato. Al suo interno elegge due coordinatori che la rappresentano e ne curano operativamente le attività.

3. Può istituire al suo interno gruppi di lavoro tematici composti da propri membri.

Art. 5
Elezione

1. I componenti della Consulta sono eletti dagli iscritti all’Ordine con non più di dieci anni di anzianità di iscrizione.

2. L’elenco degli elettori è approvato dal Consiglio dell’Ordine e comunicato agli interessati unitamente alle norme per la votazione.

3. La votazione viene effettuata presso seggi costituiti negli attuali capoluoghi di provincia. L’elettore può votare sino a tredici nomi.

4. Ogni seggio è presieduto da un consigliere individuato dal Consiglio dell’Ordine e formato da due iscritti all’Ordine nominati dal Presidente e non eleggibili nella Consulta.

5. La data delle elezioni ed il tempo di apertura del seggio vengono stabiliti con delibera del Consiglio.

6. Sono eletti gli iscritti che hanno riportato il maggior numero di preferenze. In caso di parità si applicano le norme vigenti per il Consiglio.

Art. 6
Membri della Consulta e riunioni

1. I membri della Consulta durano in carica quattro anni e sono rieleggibili per un altro mandato purché permangano in possesso dei requisiti di anzianità di cui all’art. 4 al momento della rielezione.

2. L’appartenenza alla Consulta comporta la partecipazione, la leale e proficua collaborazione alle attività, ed il rispetto delle decisioni prese a maggioranza.

3. Non possono appartenere alla Consulta soggetti appartenenti al Consiglio Regionale o Nazionale degli Psicologi ovvero ad organi dell’Enpap.

4. La qualifica di membro della Consulta si può perdere per i seguenti motivi:

a) Per dimissioni da comunicarsi per iscritto al Presidente della Consulta e al Presidente dell’Ordine.

b) Per delibera, assunta a maggioranza assoluta della Consulta, a seguito di accertati motivi di incompatibilità o per avere violato norme di legge o obblighi deontologici.

4. Le riunioni della Consulta sono convocate dal Presidente, con preavviso di almeno 10 giorni, mediante invio di e-mail indirizzata a tutti i Membri: l’avviso dovrà specificare gli argomenti all’ordine del giorno.

Art. 7
Regolamento interno e rinvio

1. Il Consiglio dell’Ordine, anche su proposta della Consulta, adotta le modifiche al presente regolamento ai sensi dell’art. 17 del Regolamento sul funzionamento interno del Consiglio regionale dell’ordine degli psicologi dell’Umbria.

2. Per quanto non contemplato espressamente nel presente regolamento, si applicano in quanto compatibili, le norme del Regolamento sul funzionamento interno del Consiglio regionale dell’ordine degli psicologi dell’Umbria.
 

Con deliberazione n. 58 del 14 aprile 2014 vengono proclamati eletti a membri della Consulta dei Giovani Psicologi e seguenti iscritti:

Nr.
Cognome
Nome
Preferenze
1
DI LORETO
VALERIA
33
2
BUSSOTTI
PIETRO
29
3
FRANCI
MARTA
28
4
GAMBACORTA
LUCIA
28
5
ELEUTERI
MARA
27
6
FRANCIOLI
MICHELA
27
7
BELLINI
VALENTINA
26
8
MARCEDDU
ELISA
26
9
MELONI
SARA
26
10
AUSILIO
ROBERTO
25
11
BIANCHI
MICHELE
25
12
MENICHINI
SILVIA
25
13
LEONARDELLI
SILVIA
19
14
BRUNETTI
CHIARA
13
15
MANILI
ANNA MARIA
13
16
MONACELLI
CECILIA
13
17
BILLERI
BEATRICE
12
18
CECCI
LUCIA
12
19
DIOTALLEVI
DANIELE
12
20
LO BIANCO
MARIA
12
21
PIGLIAUTILE
MARTINA
12
22
BICCHIELLI
FEDERICA
11
23
BONCI
SILVIA
11
24
MILETTI
ILARIA
11
25
SETTIMI
ANDREA
11

Commenti chiusi